sito personale  www.carlosarno.it

HOME  


Costituzione della Comunità Universale


 


 


 

 

Carlo Sarno

 

Appunti per la

COSTITUZIONE

DELLA  COMUNITA'  UNIVERSALE

 

Sommario :

 

INTRODUZIONE

 

PRIMA PROPOSTA DI COSTITUZIONE DELLA COMUNITA' UNIVERSALE :

 

-  PRINCIPI UNIVERSALI

-  PRINCIPI ORIGINARI

-  PRINCIPI FONDAMENTALI

-  STRUTTURA EVOLUTIVA DELL'UNIVERSO

-  PRECETTI OPERATIVI

-  DIRITTI E DOVERI DEGLI ESSERI DELLA COMUNITA'

-  ORDINAMENTO DELLA COMUNITA' UNIVERSALE

 

 

COMMENTO alla Prima Proposta di Costituzione della Comunità Universale

 

CONCLUSIONE

 

BIBLIOGRAFIA

 

 

 

 


 

 

 

 

Introduzione

 

Fino ad oggi le Costituzioni sono nate all'interno di una storia locale ben delimitata .  E' giunto ora il momento di costruire una nuova Costituzione con un orizzonte più vasto che tenga conto dell'intera storia universale .   Solo una Costituzione proiettata nella dimensione cosmica e spirituale sarà in grado di soddisfare le emergenti nuove esigenze dei popoli della Terra e di tutti gli esseri dell'universo .

Certo , una tale impresa non sarà facile , ma occorre creare le basi per iniziare il discorso per una Costituzione adatta ad una comunità universale .  Solo così ritroveremo il nostro rapporto con l'intero universo , solo così sapremo porre fine alle lacerazioni provocate nel nostro ecosistema , solo così saremo capaci di risalire il ciclo evolutivo che dovrà condurci alla salvezza dello spirito ed alla restaurazione del Sistema positivo della Creazione originaria .

Nelle poche pagine che seguiranno è riposto il seme di quella che , a parer mio , sarà una delle più grandi imprese che l'uomo dovrà portare a termine se vorrà continuare ad esistere in questo universo .

Carlo Sarno , 1990

 

 



 

 

Prima proposta di

COSTITUZIONE  DELLA  COMUNITA'  UNIVERSALE

 


 

PRINCIPI  UNIVERSALI

A1) - L'universo è una comunità fondata sull'amore . La sovranità appartiene a Dio , il quale è in noi e tra noi .

A2) - L'amore di Dio promuove e sostiene i diritti e i doveri dei singoli e della comunità .

A3) - Tutti gli esseri sono uguali davanti alla Legge di Dio .

 

 


 

 

PRINCIPI  ORIGINARI

B1) - Dio è il creatore dell'universo fisico e spirituale .

B2) - L'universo è la realtà in cui vivono gli esseri fisici e spirituali .

B3) - La vita è il bene più prezioso dell'universo : essa va rispettata in tutte le sue forme fisiche e spirituali .

 

 


 

 

 

PRINCIPI  FONDAMENTALI

C1) - La Legge è scritta all'interno dei singoli e della comunità da Dio .

C2) - Lo spirito di fratellanza , tra tutti gli esseri , amministra la giustizia .

C3) - Il vero amore è la forza più costruttiva e creativa che agisce nell'universo , pertanto deve essere coltivata e alimentata da tutti gli esseri in tutte le sue forme .

 

 


 

 

STRUTTURA  EVOLUTIVA  DELL'UNIVERSO

D1) - L'universo è una struttura evolutiva fondata sul rapporto tra Sistema  e  Anti-Sistema .

D2) - Tutti gli esseri dell'universo materiale e spirituale che concorrono all'energia positiva dell'amore appartengono al Sistema ,  tutti gli altri appartengono all'Anti-Sistema e concorrono all'energia negativa .

D3) - Lo scopo della comunità universale è l'attuazione della Legge evolutiva di Dio .

 

 


 

 

PRECETTI  OPERATIVI

E1) - La Verità deve essere perseguita sviluppando una produttività creativa ed innovativa .

E2) - E' cosa buona e giusta per tutti vivere onestamente senza ledere l'altro e dando a ciascuno il suo nel rispetto dell'equilibrio globale del sistema .

E3) - E' utile per tutti promuovere il benessere fisico e spirituale , cioè armonizzare economia fisica ed economia spirituale .

 

 


 

 

DIRITTI E DOVERI DEGLI ESSERI DELLA COMUNITA'

F1) - E' diritto di tutti gli esseri  amare .

F2) - E' dovere di tutti gli esseri agire nel rispetto dell'amore reciproco verso Dio e verso gli altri esseri della comunità universale .

F3) - La giustizia si attua autonomamente con il realizzarsi della Legge evolutiva di Dio .

 

 


 

 

ORDINAMENTO DELLA COMUNITA' UNIVERSALE

G1) - L'amore di Dio guida tutte le azioni degli esseri della comunità universale congruenti con la Legge evolutiva dell'universo positivo .

G2) - Azioni laceranti l'ordinamento positivo della comunità appartengono all'energia negativa dell'Anti-Sistema ,  che solo con l'attuazione della giustizia della Legge evolutiva di Dio potranno essere ricondotti all'armonia del Sistema .

G3) - Il governo spetta alla Legge evolutiva dell'universo , la quale regola le azioni reciproche di tutti gli esseri in riferimento all'attuazione dell'amore di Dio .

 

 

*** *** *** *** *** *** ***

 



 

 

 

 

 

COMMENTO

alla prima proposta di

Costituzione della Comunità Universale

 

Questo nuovo tipo di Costituzione si distacca nettamente da tutte quelle che l'hanno preceduta nella storia dell'umanità : infatti l'orizzonte che riguarda la Costituzione non è più meramente legato ad una situazione politica contingente , locale storicamente e geograficamente , ma bensì è un orizzonte che si estende per tutto l'universo concepibile da mente umana , materiale e spirituale .

Il limite delle Costituzioni precedenti è stato proprio quello di non aver tenuto conto dell'intera realtà cosmica , della possibilità che su altri pianeti ci possano essere altre forme di vita , del fatto che una Costituzione debba tener conto anche della realtà degli altri esseri che esistono nel nostro universo e non soltanto di un gruppo ristretto che solo in parte rappresenta l'ecosistema naturale .

Proprio su quest'ultimo argomento è facile vedere le nefaste conseguenze di una politica arretrata , aggrappata a dei tipi di Costituzioni parziali e storicamente determinate .   Non è più possibile concepire un governo politico che non tenga conto dell'ecosistema naturale universale , del ruolo secondario dell'uomo nell'ordine naturale , della dipendenza dell'uomo da fenomeni naturali di vasta portata .

La politica delle lotte interpartitiche e legata alla sopraffazione reciproca degli individui per l'accaparrarsi di un effimero potere , non è più adatto alla nostra attuale fase evolutiva .  Sempre più spesso notiamo che per mancanza di una politica adeguata si generano guasti nella biosfera che ci circonda , sempre più gravi ed irreparabili .  Perché si possa rimediare a tutto ciò , occorre rifondare le basi per la costruzione di un nuovo tipo di politica che tenga conto della posizione cosmica dell'uomo e della sua realtà spirituale .

Oggi l'economia materialista , la falsa economia di mercato , ha soppresso quasi interamente una economia più di lunga durata , quella dell'ecosistema cosmico e quella dell'economia spirituale .  La visione del mondo limitata del sistema economico mercantilista ha prodotto uomini che sono solo in grado di lavorare per badare alla propria sopravvivenza , costretti in un regime di lotta e competizione , e privati della possibilità di creare insieme agli altri un mondo migliore non fondato solo sull'utile ed il profitto , ma anche sulla gioia della realizzazione creativa di una vita congruente con l'amore e la legge di Dio .

Inoltre , al di là dell'aspetto economico , è rilevante per la trasformazione politica il ruolo che assume la dimensione spirituale , come fine del processo evolutivo a cui tende l'uomo insieme a tutti gli esseri dell'universo .   Solo una visione globale , che tenga conto del rapporto dell'uomo con l'universo e con Dio , potrà dare origine ad una sana e lungimirante politica , non più legata a miseri ed egoistici obiettivi .   In tal senso si muove questa proposta di una nuova Costituzione per l'umanità di respiro universale e spirituale .

***

Prima di passare ad una spiegazione più dettagliata dei 7 capitoli della proposta di Costituzione Universale e dei 21 articoli è opportuno chiarire i termini fondamentali ricorrenti con alcune brevi definizioni .

AMORE : è lo spirito di fratellanza che promana da Dio e che unisce tutti gli esseri della comunità nel rispetto e nell'affetto reciproco ; si manifesta in varie forme .

COMUNITA' : è qui intesa in senso universale e comprende tutti gli esseri di tutto il cosmo fisico e spirituale .

COSTITUZIONE : è l'insieme dei principi che regolano e sottendono tutti i comportamenti degli esseri della comunità , specificandone l'identità .

DIO : è l'essere infinito che promuove  legge , ordine , giustizia e amore nell'universo ; la forza positiva dell'evoluzione del Sistema che si scontra e vince le forze negative dell'Anti-Sistema .

ESSERI DELL'UNIVERSO : comprende tutte le entità dell'universo : dalle particelle atomiche alle molecole , dai vegetali agli esseri umani , dagli extraterrestri agli esseri spirituali ; in sintesi tutto ciò che esiste in materia energia e spirito .

GIUSTIZIA : si attua attraverso la Legge evolutiva di Dio , la quale su principi di equilibrio e compensazione ristabilisce l'ordine penalizzando chi agisce contro di essa .

GOVERNO : è l'ordine generato dalla Legge evolutiva di Dio che governa le nostre azioni , la nostra storia e il nostro futuro . Tutto ciò che verrà fatto in armonia con la Legge andrà a buon fine , l'altro sarà solo fonte di guai .

LEGGE DI DIO : è la Legge che dirige il funzionamento di tutto ciò che esiste , la spinta motrice del nostro universo il cui centro è Dio , e che ci consente di distinguere ciò che è giusto da ciò che non è giusto ;  l'amore non può violare l'ordine   e capovolgere la giustizia .

SISTEMA / ANTI-SISTEMA : nella creazione del Sistema , essendovi il libero arbitrio , vi era inclusa la possibilità di una caduta ( errore ) che avrebbe potuto generare l'Anti-Sistema ; quando ciò avvenne la Legge incanalò subito il fenomeno nel ciclo involutivo-evolutivo per ricondurre il disordine all'ordine e quindi alla salvezza .

STRUTTURA EVOLUTIVA : attualmente il nostro universo sta soggetto al trasformismo evolutivo che deve ricondurre la parte involuta della creazione ( caduta ) , attraverso la risalita dalla materia allo spirito ( salvezza ) , alla restaurazione del Sistema .

UNIVERSO : il nostro universo è costituito da entità in evoluzione che partendo dalla fase materia , attraverso quella di energia , giungono a quella dello spirito .

VERITA' : tutto ciò che è concorde con la Legge di Dio , con i principi del Sistema , con l'ordine e la giustizia .

***

 

A questo punto , dopo aver definito la diversità semantica dei termini dal loro uso quotidiano , possiamo procedere con una descrizione più dettagliata dei capitoli e articoli della proposta precorritrice di una futura Costituzione Universale .

 

A) - PRINCIPI  UNIVERSALI :

Sono la base di tutta la comunità , ciò che accomuna tutti gli esseri . Nell'art. A1 è scritto che la Legge e l'amore di Dio sono le fondamenta della comunità ; la Legge , perché ordina e struttura l'universo , l'amore , perché è la forza che lega insieme tutti gli esseri .  La sovranità spetta a Dio , il quale è in noi e tra noi .  Nell'art. A2 si pone a fondamento dei diritti e doveri degli esseri l'amore di Dio , in quanto regolatore dell'agire nel rispetto reciproco .  Infine nell'art. A3 troviamo il principio dell'uguaglianza degli esseri della comunità davanti alla Legge di Dio ; ciò non potrebbe essere altrimenti dato che la Legge è universale e sottende tutto ciò che esiste , nel Sistema e nell'Anti-Sistema .

 

B) - PRINCIPI  ORIGINARI :

Precisano il rapporto dell'universo con Dio .  Nell'art. B1 abbiamo l'affermazione che Dio è il creatore dell'universo fisico e spirituale : infatti la sua Legge sostiene tutte le cose .   L'universo inoltre , come dall'art. B2 , è la realtà in cui vivono gli esseri fisici e spirituali , qualunque sia il loro stato evolutivo raggiunto ; ciò quindi comporta il superamento di una considerazione soltanto fisica e materiale del cosmo che ci circonda .   La stessa vita , citata nell'art. B3 , che viene vista come il bene più prezioso dell'universo , è considerata nella sua doppia forma , fisica e spirituale .

 

C) - PRINCIPI  FONDAMENTALI :

Sono i principi che fondano la partecipazione e lo scambio reciproco nel rispetto e nell'amore .  Nell'art. C1 si ribadisce che la Legge di Dio è scritta in tutti gli esseri e che quindi tutti la conoscono e sono soggetti ad essa .   Nell'art. C2 troviamo che è lo spirito di fratellanza , strettamente legato alla Legge di Dio , ad amministrare la giustizia : occorre agire con amore ma con giustizia , nel rispetto della Legge .   Infine abbiamo nell'art. C3 parole che ci spronano a costruire e ad alimentare la forza dell'amore , che è la forza più positiva e più potente che può ricondurci alla risalita del processo evolutivo di salvezza .

 

D) - STRUTTURA  EVOLUTIVA  DELL'UNIVERSO :

In questo capitolo si delinea la struttura dinamica dell'universo in cui ci troviamo . Ciò è indicato espressamente nell'art. D1 ove si precisa anche che tale evoluzione scaturisce dal rapporto tra Sistema ed Anti-Sistema .   Per capire bene il significato di queste parole occorre prima richiamare anche l'art. D2 ove si dice che la positività degli esseri che concorrono all'amore di Dio è racchiuso nel Sistema , mentre tutto ciò che è negativo e distruttivo appartiene all'Anti-Sistema .   Dunque , tale scissione , dicotomia nella creazione , è avvenuta per la degenerazione di una parte del Sistema .   Il Sistema originario nella sua perfezione prevedeva anche il libero arbitrio e quindi anche la possibilità di ribellione e di degrado .  Ma , conseguentemente alla nascita dell'Anti-Sistema come opposizione al Sistema ( la creazione di Dio ) , è intervenuta la Legge di Dio con il processo involutivo-evolutivo che dopo la caduta , attraverso la giustizia e la riparazione , conduce alla salvezza e quindi alla redenzione .   Pertanto , come è delineato nell'art. D3 , lo scopo della comunità universale è l'attuazione della Legge evolutiva di Dio . ( Per un approfondimento su tale tema si consiglia il libro : Cristo e la sua Legge , di Pietro Ubaldi ) .

 

E) - PRECETTI  OPERATIVI :

Rappresentano un consiglio per un agire proficuo del singolo e della comunità .  pRima di tutto nell'art. E1 si sprona l'individuo ad agire creativamente nella ricerca della verità .  Ciò produce consapevolezza della realtà e dell'ordine della Legge .   Nell'art. E2 si precisano alcuni comportamenti fondamentali per una coesistenza pacifica e concorde con l'equilibrio globale del Sistema . Questo si ottiene agendo onestamente , senza danneggiare l'altro e attuando la giustizia dando a ciascuno secondo ciò che merita .   Infine nell'art. E3 si richiama il problema dell'armonia tra realtà fisica e spirituale , poiché spesso nel nostro universo si preferisce un vantaggio materiale ad un vantaggio spirituale , e ciò di solito comporta squilibrio nell'andamento generale dell'evoluzione .

 

F) - DIRITTI E DOVERI DEGLI ESSERI DELLA COMUNITA' :

Questo capitolo vuole essere un breve richiamo a ciò che l'esistenza della Legge di Dio implica per il nostro comportamento .   Nell'art. F1 si ribadisce che è diritto di tutti gli esseri amare , ed è quindi opportuno creare le condizioni perché tutti gli esseri possano esprimere tale loro bisogno .   Nell'art. F2 si specifica che il dovere di tutti gli esseri è di amarsi reciprocamente tra di loro e di amare Dio .  E' questa la condizione prima affinché possa realizzarsi una comunità matura per la risalita al Sistema e quindi pronta alla realizzazione nelle sue forme più evolute .   Nell'ultimo art. F3 si affronta il tema della giustizia che viene vista come prodotto e risultato dell'attuazione della Legge evolutiva di Dio : quando si agisce contro la Legge creando una lacerazione nell'ordine dell'universo , è necessario pagare il dovuto per poter ripristinare l'equilibrio di partenza .

 

G) - ORDINAMENTO  DELLA  COMUNITA'  UNIVERSALE :

In questo capitolo si precisa che l'ordine e il governo spetta a Dio e alla sua Legge .  Nell'art. G1 si pone l'amore di Dio a guida di tutte le azioni positive degli esseri nello sforzo di risalita al Sistema .   Nell'art. G2 si ribadisce che qualsiasi azione lacerante il Sistema avrà bisogno di una controparte affinché si attui la giustizia e si ristabilisca l'ordine della Legge .  Ed è proprio alla Legge di Dio , come è scritto nell'art. G3 , che è demandato il compito di governare attuando il ciclo involutivo/evolutivo  di caduta/salvezza e quindi redenzione dell'essere in errore .

 

 

 


 

 

 

 

CONCLUSIONE

 

Questo breve scritto vuole essere solo un monito , una squilla per richiamare l'attenzione sulla necessità di un nuovo modo di intendere la politica e di conseguenza del bisogno profondo e sincero che l'umanità ha oggi di una nuova maniera di concepire la Costituzione .  Abbiamo visto e vediamo una politica non adeguata all'evolversi dei nostri tempi che grande ostacolo sia per la risoluzione dei veri e fondamentali problemi della convivenza reciproca .

Occorre allargare l'orizzonte al cosmo intero , agli altri esseri dell'universo ( fisici e spirituali ) , tenendo conto della presenza costitutiva della Legge evolutiva di Dio e del compito vero a cui siamo chiamati nella risalita verso la redenzione e la salvezza .   Un ringraziamento in tal senso va all'opera di Pietro Ubaldi che ha sviluppato un pensiero valido e costruttivo per una umanità migliore .

Infine concludo con la speranza che queste mie brevi note possano essere di aiuto a chi , più dotato di me ed esperto della materia , vorrà continuare il discorso qui appena iniziato per la stesura di una nuova Costituzione di respiro universale .

Carlo  Sarno

 

 


 

 

 

 

Bibliografia

 

La BIBBIA , Editore Marietti , TO , 1986 .

T.W. ADORNO , Minima Moralia , Einaudi , TO , 1974 .

G. ARCIDIACONO , Oltre la quarta dimensione , Studium Christi , Roma , 1980 .

G. ARCIDIACONO , Creazione evoluzione e principio antropico , Studium Christi , Roma , 1983 .

G. ARCIDIACONO , Fantappié e gli universi , Studium Christi , Roma , 1986 .

S. ARCIDIACONO , Ordine e sintropia , Studium Christi , Roma , 1975 .

G. BARBAGLIO / S. DIANICH (a cura di) , Nuovo dizionario di teologia , Ed. Paoline , TO , 1985 .

E. BENVENISTE , Il vocabolario delle istituzioni indoeuropee , Einaudi , TO , 1976 .

C.A. BERNARD , Teologia affettiva , Ed. Paoline , TO , 1985 .

N. BOBBIO / F. PIERANDREI , Introduzione alla costituzione , Laterza , BA , 1974 .

F. CAPRA , Il Tao della fisica , Adelphi , MI , 1982 .

M. CHIAVARIO / T. PADOVANI , Codici e leggi per l'udienza penale , UTET , TO , 1985 .

CODICE DI DIRITTO CANONICO , U.E.C.I. , Roma , 1984 .

B. COMMONER , Il cerchio da chiudere , Garzanti , MI , 1972 .

CONFUCIO , I dialoghi , Rizzoli , MI , 1975 .

O. CULLMANN , Cristo e il suo tempo , Il Mulino , BO , 1965 .

P. DAVIES , Dio e la nuova fisica , Mondadori , MI , 1984 .

G. DE NOVA / C. FERRI , Codici e leggi per l'udienza civile , UTET , TO , 1985 .

R. DULBECCO , Il progetto della vita , Mondadori , MI , 1989 .

S. FREUD , Il disagio della civiltà , Boringhieri , TO , 1971 .

E. FROMM , Avere o essere , Mondadori , MI , 1977 .

M. K. GANDHI , Teoria e pratica della non violenza , Einaudi , TO , 1973 .

B. GRIFFITHS , Matrimonio tra Oriente e Occidente , Ed. Dehoniane , BO , 1983 .

H.L.A. HART , Il concetto di diritto , Einaudi , TO , 1965 .

J.K. KADOWAKI , Lo Zen e la Bibbia , Ed. Paoline , TO , 1985 .

H. KELSEN , Lineamenti di dottrina pura del diritto , Einaudi , TO , 1952 .

H. KELSEN , Teoria generale delle norme , Einaudi , TO , 1985 .

H. KUNG , Essere cristiani , Mondadori , MI , 1976 .

H. KUNG , Cristianesimo e religioni universali , Mondadori , MI , 1986 .

H. KUNG , Teologia in cammino , Mondadori , MI , 1987 .

LAO-TSE , La regola celeste , Sansoni , FI , 1984 .

K. LORENZ , Il declino dell'uomo , Mondadori , MI , 1984 .

G. LUDWIG , Scienza della natura e visione cristiana del mondo , Massimo , MI , 1981 .

U. P. MAGNI , Homo solaris , Studium Christi , Roma , 1982 .

MALCOM X , Con ogni mezzo , Einaudi , TO , 1973 .

MAO TSE-TUNG , Per la rivoluzione culturale , Einaudi , TO , 1975 .

R. OTTO , Mistica orientale e mistica occidentale , Marietti , AL , 1985 .

I. PRIGOGINE , Dall'essere al divenire , Einaudi , TO , 1986 .

I. PRIGOGINE / I. STENGERS , La nuova alleanza , Einaudi , TO , 1981 .

I. PRIGOGINE / I. STENGERS , Tra il tempo e l'eternità , Bollati Boringhieri , TO,1989 .

L. ROSSI / A. VALSECCHI (a cura di), Dizionario enciclopedico di teologia morale , Ed. Paoline , TO, 1985.

B. RUSSELL , Il potere , Feltrinelli , MI , 1981 .

F. SALVO , I diritti di libertà , Palumbo , PA , 1973 .

C. SARNO , Trilogia Sovrastorica , STE , NA , 1989 .

P. UBALDI , La grande sintesi , Ed. Mediterranee , Roma , 1980 .

P. UBALDI , Cristo e la sua Legge , Ed. Mediterranee , Roma , 1976 .

C. A. VIANO , Etica , ISEDI , MI , 1975 .

P. YOGANANDA , Autobiografia di uno yogi , Astrolabio , Roma , 1971 .

G. ZAGREBELSKY , Manuale di diritto costituzionale , UTET , TO , 1987 .

 

Opere enciclopediche :

DIGESTO , UTET .

STORIA DELLE RELIGIONI , UTET .

ENCICLOPEDIA  , Einaudi .

ENCICLOPEDIA DEL NOVECENTO , Treccani .

 

 

 

 


 

FONTE : Libro " Appunti per la Costituzione della Comunità Universale " , di Carlo Sarno , scritto nel 1990 dopo la caduta del " muro " di Berlino .